07/11/2011

Richard Gere: da American Gigoḷ a gentiluomo buddista

Richard GereRichard Gere resta il sex symbol degli anni ’80 e ’90, il suo look targato Giorgio Armani in American Gigolò ha infiammato i sogni più hot di tante donne, ma anche adesso, grazie al suo aspetto ‘brizzolato vintage’ continua ad essere molto amato dal pubblico femminile.


A Roma è stato premiato con il Marc’Aurelio d’oro alla carriera e ha sfilato sul red carpet con il suo stile inconfondibile e molto seduttivo. Richard Gere è un vero e proprio sex symbol, forse l’ultimo del cinema moderno.

Nel 1980 il film ’American Gigolò’ l’ha consacrato come il sex symbol maschile più amato e desiderato nella storia del cinema, per il solo fatto di essersi prostituito in funzione del godimento femminile. La sua fama di seduttore, più romantico però, è esploso in’ Ufficiale e Gentiluomo’ e si è consolidata con i film’ Pretty Woman’ e ‘Il dottor T e le donne’.

Ufficiale e GentiluomoSi è sposato due volte, nel 1991 con la modella e attrice Cindy Crawford e nel 2002 con l'attrice Carey Lowell dalla quale ha avuto un figlio, restando però sempre l’amante virtuale segreto di ogni donna del globo. Grazie anche ai suoi look. Sbarazzino e molto in stile Grease, Richard ha recitato in American Gigolò, dove era tanto bello e dannato da assomigliare a James Dean. Capelli lunghi e portati all’indietro, occhiali Ray Ban a nascondere lo sguardo, camice aperto sul petto e completi di Armani. In ‘Ufficiale e Gentiluomo’ il suo look è più composto, i capelli sono corti, visto l’ambientazione militare, e portati all’indietro con il gel. La sua camminata, ondeggiante e sensuale, è ancora nella storia del cinema.

Negli anni però i suoi capelli si sono ingrigiti e già in ‘Pretty Woman’ si iniziavano a intra-vedere i primi capelli bianchi. Capelli che, anche con il passare degli anni, Richard ha sempre mantenuto al naturale senza mai ricorrere alla colorazione. Il fascino del grigio pare essere intramontabile.

Richard Gere sa che anche i capelli sale&pepe vanno curati e bisogna dedicargli particolari attenzioni come usare prodotti antigiallo specifici, perché il white mood non è solo uno stile ma un altro modo di accettare lo scorrere del tempo…

[a cura di Glorianna Vaschetto]

Foto: Getty Images

Nuovo Commento

Per aggiungere un commento è necessario essere utenti registrati. Clicca qui per continuare.

SCEGLI IL TUO STILE!